© 2015 Hotel Riviera /  info@rodella.com +39-0365-954060   - Via Nanzello, 10 - 25010 Limone s/G - BS

Ditta: Liberty di Rodella Marco e C. S.n.c. C.F. e N Iscr. Reg. Impr. BS: 02091850178 P. IVA 00684070980

ENGLISH

DEUTSCH

Informazioni Legali

Arrivo Partenza Adulti Bambini Trattamento

 

La passeggiata sul sentiero del sole si può effettuare con una guida ogni martedì  pure da soli. Partendo dall’Ufficio Informazioni oppure tranquillamente partendo dall’Hotel Riviera visto che il percorso è facile ed accessibile a tutti.

 

Quindi dall’albergo si scende  verso il paese si percorre tutto il lungolago fino all’Hotel Azzurro dove inizia la via per Reamòl sono circa 15 fino a 20 minuti di cammino. (via Porto, via Nova e via Reamòl) fino a raggiungere un piazzale sulla Gardesana. Attraversata la strada statale, si imbocca il sentiero, circondato da una tipica vegetazione mediterranea fatta di pini, lecci, cipressi, allori, e se si viene nel mese di giugno si incontrano cespugli di fiori gialli dell’Euforbia acre (Euphorbia esula L.) detta anche Lataròla, in dialetto limonese, poiché dal gambo della pianta fuoriesce una specie di latte che veniva usato per curare porri e verruche.

Su questo tratto di confine del territorio limonese detto Reamòl si trovano parecchie fortificazioni sia della seconda guerra costruiti tra il 1943-45 che della prima guerra mondiale, molti buncher della prima guerra furono riadattati per la seconda, proprio qui passava la ‘Linea Blu’ un area geografica che doveva essere monitorata di continuo.

Arrivati sulla gardesana quindi attraversato l’argine del vallone ghiaioso, si prende a sinistra, salendo dolcemente a zig-zag fino a collegarsi col sentiero n. 122, che va a punta Larici e malga Palàer.

Dal Dòs dela tèra (m. 240 s.l.m.) si arriva ad una calchéra, caratteristico forno da calce, e si prende a sinistra, lungo un tratto in leggera discesa, fino ai piloni di sostegno delle reti paramassi. Si gira a sinistra, ancora in direzione nord: si incontrano l’imbocco di un rifugio antiaereo e, in corrispondenza, una trincea; poi si sale dolcemente, fino ad una postazione della Grande Guerra da cui si domina Torbole.

Per ritornare verso il centro si percorre per un tratto lo stesso itinerario dell’andata, poi si imbocca il sentiero tra i sassi, si attraversa un terrazzo di olivi e si è al parcheggio dell’albergo Panorama; imboccata via Reamòl ci si porta comodamente in piazza Garibaldi.

 

Passeggiate ad escursioni con accompagnatore organizzate

gratuitamente dal Gruppo Alpini di Limone tutti i Martedì

Ritrovo: Uffi cio Informazioni di fronte alla fermata bus vicino “Bar Turista”

Orario: ore 9.00 - Rientro: ore 12.00

Passeggiate ed escursioni non si eff ettuano in caso di maltempo.

INFO:

Ufficio informazioni

Parcheggio Caldogno - Via IV Novembre 29/L

Tel. 0365 918987 - 0365 954720 • Piazzetta Erminia Tel

 

 

 

4 Sentieri

SUL SENTIERO DEL SOLE

(facile, 3 ore totale)

 

SENTIERO DEL MONTE

ALLA BAITA BONAVENTURA SEGALA, n. 101

Sono necessarie scarpe e indumenti da montagna.

Tutte le domeniche dalla prima di giugno alla prima di settembre il gruppo alpini ti può accompagnare su questo percorso gratuitamente, viene offerto poi alla baita un piatto di pasta a tutti.

L’escursione guidata parte dall’ Ufficio Informazioni di fronte al bar Turista, alle 8,00. Se decidi di partecipare fallo sapere in albergo ti verrà proposta una colazione anticipata e un transfer all’ufficio informazioni. Il percorso dall’Ufficio informazioni procede lungo via Caldogno e si superano le località Molino e Milanesa: oltrepassato il ponticello sul torrente, si continua lungo la mulattiera, contrassegnata con il n. 101. Dall’hotel Riviera è facile raggiungere la partenza del sentiero del monte N: 101. Basta ritornare sulla via nanzello verso il paese. Al torrente san Giovanni risalite lungo la passeggiata del fiume e arrivate proprio al ponte che vi porta da dove parte il sentiero selciato del N. 101.

Dopo l’erta del Murél, al bivio (m. 750 s.l.m.) si continua a destra per “Baita Bonaventura Segala”. Il sentiero sale, prima, abbastanza deciso, poi più dolcemente, a zig-zag, tra una vegetazione fitta; quasi sulla sommità di Cima Mughéra (m. 1.161),

deviando provvisoriamente a destra per un centinaio di metri, si può arrivare ad un poggio da cui si gode uno stupendo panorama su Limone e sul lago. Lungo la stradina militare n. 422 del, dopo alcuni saliscendi si è in località Fortini (m. 1.250), alla baita Segala. Eretta nel 1975 dal Gruppo ANA di Limone sul Garda, sui ruderi di una costruzione militare della Prima Guerra Mondiale, è un bivacco assai confortevole; ci si può fermare e rifocillare. Il ritorno a Limone può avvenire lungo i sentieri che portano a malga Dalò in località Pré; sempre in discesa lungo il n. 101 si arriva al punto di partenza.

 

SENTIERO DI PUNTA LARICI N. 122 E IL SENTIERO DELLE CRESTE DI REAMOL, N. 130, CIMA MUGHERA, N. 422, RITORNO PER LIMONE N. 101.

4 ore.

Si parte dall’hotel Riviera abbastanza presto. Il tragitto è lungo. 20 min. per arrivare sul sentiero del sole spiazzo della gardesana prima dell’Hotel Panorama da dove parte il N. 122. Oppure chiedete a Milena in albergo per un transfer fino all’inizio del N. 122.

La salita di punta larici del N. 122 è ripida, 2 ore per arrivare alla sorgente dopo i prati della cima con due antiche case in pietra usate in estate per il pascolo delle pecore. Quando arrivate alla fine della rete del recinto è importante girare a sinistra qui inizia il sentiero N. 130. Questo nonostante fosse un antico tratto è stato recuperato per il nuovo trail della sky run nel 2012. E’ un tratto bellissimo non più ripido che arriva fino alla cima rocchetta 30 minuti, dalla quale potrete avere una vista spettacolare di tutto il lago. Arriverete ad una sbarra,la strada continua ampia su un altipiano, piana poi scende e sale fino alla cima mughera da dove parte il N. 101 e vi riporta a Limone in 1 ora e 30 minuti..

SENTIERO DELLE GRESTE DELLA MUGHERA,

CIMA MUGHERA N. 136

Ripido e difficile - 3 ore salita 1 ora per il ritorno

Sono necessarie scarpe e indumenti da montagna

Si parte dall’Hotel Riviera per arrivare in 10 minuti all’ufficio informazioni, si prosegue lungo la statale in direzione Riva del Garda per 100 m. fino all’ hotel Europa, dove si imbocca la prima stradina acciottolata sulla sinistra. Dopo pochi metri notiamo il segnavia indicante “Sentér de le Grèste” N. 136. Il sentiero comincia subito ad inerpicarsi, inizialmente tra pini e lecci. Poi la vegetazione si dirada per lasciare subito spazio ad una bella vista sul paese di Limone sul Garda.

Velocemente si guadagna quota: si passa un corto strapiombo e poco dopo pochi metri di roccia appoggiata in verticale, messa in sicurezza da scalette di ferro e funi, la vista è mozzafiato: l’imbarcadero di Limone è sotto i nostri piedi. Si continua a salire, la visuale sul lago si apre sempre

di più. Si passa attraverso un fi tto bosco per qualche centinaio di metri raggiungendo il “Dòs dei Roveri”, a metà percorso. In corrispondenza del bivio, si imbocca il sentiero di destra (segnavia “Sentér de le Grèste”) uscendo dalla vegetazione. Si continua sul crinale ben segnato, tra sentieri

e passaggi rocciosi, tutti messi in sicurezza con cordini d’acciaio. Qui la vista è fantastica, con un po’ di fortuna si possono ammirare le aquile in volo ed incontrare camosci e mufloni. Si arriva infi ne a “cima Mughéra”, un dosso attrezzato con tavolo e panche, punto panoramico dove ci

si può riposare. Da qui, imboccando il sentiero alle vostre spalle, potrete scendere a sinistra dal sentiero n. 101 oppure continuare sul tracciato che sale e raggiungere Baita Segala (ca. 45 minuti) passando da località Nembra.